Décor,  Raccolgo storie

Il tavolo della creatività

Erano le scrivanie su cui ho studiato greco, latino e poi psicologia. Ci ero affezionata, ma era arrivato il momento di dar loro nuova vita, così mi sono messa all’opera.

Per questo progetto ho scelto due tagli di carta da parati (modelli Wisteria e St. Antoine) e lo smalto per legno tonalità Archive, tutto di Farrow and Ball (per chi è di Torino come me l’indirizzo che consiglio è Rezina, dove oltre all’intera scelta di prodotti Farrow and Ball troverete la competenza, gentilezza e professionalità delle responsabili che sapranno dispensarvi i migliori consigli e preziosi tips).

Sono partita da due piani tavolo di Ikea modello Linnmon che ho accuratamente pulito e lievemente cartavetrato laddove il tempo aveva lasciato piccoli segni.

img_20161106_102954

Ho iniziato incollando la carta da parati srotolandola molto lentamente e procedendo per porzioni di 10 cm alla volta ripartendo il Vinavil in modo uniforme con una spugna e avendo cura di pressare bene la carta appena incollata per favorire l’eliminazione delle bolle d’aria.

img_20161106_112811

Ho proseguito poi posizionando il nastro adesivo per mascheratura per proteggere i bordi della carta dalla successiva fase di pittura delle porzioni dei tavoli rimaste scoperte.

Ho proceduto quindi con la pittura dei bordi e, una volta asciugato lo smalto, con la stesura di una mano di flatting trasparente incolore protettivo a finitura lucida.

img_20161116_143232

Infine, le ho assemblate, unite tra loro, con basi nuove (Melltorp di Ikea sono acquistabili separate, basi e /o piani).

Il risultato? Un nuovo grande tavolo che ho chiamato Tavolo della creatività;-)

img_20161116_152727

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: