Raccolgo storie

Antichità Saturno

Siamo nel 1978 a Santa Margherita Ligure, borgo pittoresco del litorale ligure di levante. Gisella, giovane trentenne innamorata dell’antiquariato e del modernariato, decide di trasformare in lavoro la sua passione che l’ha portata a collezionare già in giovane età oggetti ricercati, mobili, lampade, cassettiere, comodini, pizzi e ricami, aprendo il suo primo negozio da antiquaria.
Siamo in un pomeriggio di dicembre a Rapallo, cittadina allegra e piena di vita distante solo qualche chilometro da Santa Margherita. Il traffico natalizio non permette come al solito di godersi la serenità dei carrugi e la dolcezza delle piazzette del centro storico, ma è sufficiente affacciarsi sul lungomare per assaporare l’immagine dell’Antico Castello illuminato con grazia e maestria, e ritrovare quel respiro che solo il mare riesce a far percepire. Mi chiedo se il rumore e la fretta che contraddistinguono le nostre scelte e i nostri passi non compromettano troppo profondamente la nostra vita. Rifletto, cammino sul lungomare e osservo. Senza accorgermene mi ritrovo qualche metro oltre, dove la passeggiata supera il Castello per dirigersi verso il Parco Comunale Luigi Casale. E così ritrovo Gisella.

Sì, ritrovo senza averla mai conosciuta prima né tantomeno senza aver mai visitato il suo negozio a Santa Margherita (nel 1978 ero nata da appena un anno), perché la sensazione che provo non appena entro nel suo negozio (negli anni poi trasferito da Santa Margherita a Rapallo) sussurrando “Signora, posso entrare” è quella di rivedere dopo tanti anni un’icona di zia che il mio archetipo ha sempre ricondotto all’immagine di signora elegante nei modi, raffinata nell’aspetto e gentile nell’animo (forse perché la mia amata zia Sandra era una figura così…).

Gisella è proprio così. E io mi sento in un ambiente che mi dà respiro, proprio come quello che avvertivo poco prima sul mare.

Mi racconta la sua vita, mi spiega che ci troviamo negli spazi di un ex convento, il mio sguardo si perde tra gli oggetti, lampadari di cristallo, consolle dipinte a regola d’arte, comodini déco, mobili in stile Impero, specchi, merletti, in un mélange in cui le sue parole e i suoi ricordi si amalgamano a ciò che mi incanta e si sovrappongono come in una musica alle foto che scatto.

Le parlo di me e di questo blog che è il mio contenitore senza regole e senza scadenze in cui racconto come gli oggetti della memoria, le storie delle persone, i ricami del tempo si intrecciano nella mia vita.
Scriverò su di te – mi permetto di darti del tu-, le prometto. E sarai la prima di una rubrica di laboratori e botteghe, non solo italiane, di cui da oggi racconterò su questo blog.

IMG_20151206_124439

Antichità Saturno
via Zunino 15
16035 Rapallo (Ge)
Tel. 018564410 Cell. 3332335580

IMG_20151206_124706

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: